conferenza 2014

https://fabienneguerrero7.files.wordpress.com/2015/02/2015livretitalien.pdf

 

 

 

La pace di Gesù sia con voi !

 

Miei benamati fratelli e sorelle, oggi vengo a testimoniare che il Cristo mi ha resuscitata.

 

I miei genitori mi hanno battezzata alcuni giorni dopo la mia nascita.

 

Ho seguito tutte le lezioni di catechismo ed ho ricevuto la mia Prima Comunione.

 

Mia madre, una santa donna, mi ha insegnato a pregare ogni sera.

 

Ciò nonostante, dopo la mia Prima Comunione non ho più frequentato la Chiesa Cattolica fino al 1996, data alla quale Gesù è venuto a salvarmi. Avevo 32 anni.

 

Vorrei raccontarvi un po’ come è stata la mia vita in tutti questi anni, lontano da Gesù.

 

La mia vita è cambiata all’età di 15 anni. Ho cominciato a fumare, a frequentare sordidi bar, a leggere le carte, a praticare la numerologia, a scrivere a degli astrologi. Dopo la fine dei miei studi, passavo tutti i miei fine settimana nelle discoteche dove fumavo hashish, bevevo alcool, vestita con minigonne e abiti di lusso e fornicavo senza alcun ritegno con gli uomini che incontravo. Cercavo l’Amore con la A maiuscola.

 

Satana mi teneva legata e mi impediva di rivolgermi all’Amore di Cristo. Mi accecava con quello che gli uomini potevano darmi : i piaceri della carne, i soldi, il benessere e il mondo. Ero legata da legami infernali, ma avevo bisogno che qualcuno si occupasse molto di me e, senza amore, volevo morire. Ero suicida e distruttiva dopo aver subito molte malvagità nella mia giovinezza e Satana, nella sua crudeltà, inaspriva le mie dolorose piaghe con il suo odio.

 

Una sera incontrai un ragazzo in un locale notturno e dopo alcuni mesi decidemmo di vivere in concubinato. Non sapevo che se avevo rapporti sessuali, al di fuori del matrimonio in chiesa, univo la mia anima a spiriti impuri ! Lo lasciai dopo 5 anni e traslocai in un’altra città, dove incontrai un’astrologa e una Rosicruciana di AMORC !

 

L’astrologa mi propose una lettura karmica del mio tema natale ed io accettai ! Mi spiegó che si trattava dello studio del mio tema astrologico sulla base delle mie vite passate e del mio karma !

 

Poco tempo dopo, andai in un centro di spiritismo per ascoltare gli insegnamenti di un guru e lì trovai un libro che studiai : « Il Vangelo secondo lo spiritismo » di Allan Kardec.

 

Un giorno, questo guru propose, a chi lo desiderava, di partecipare ogni mercoledì sera a delle riunioni di spiritismo ed io, nella mia innocenza, accettai ! Lì, incominciai a vedere dei medium che entravano in trance, che ricevevano dei messaggi dei cosiddetti Santo Curato d’Ars, Santo Padre Pio, Santa Teresa del Bambino Gesù, della cosiddetta Madre di Dio, del cosiddetto Cristo e perfino di cosiddetti extraterrestri! Se avessi saputo che in realtà erano degli spiriti decaduti che trasmettevano quei messaggi, avrei lasciato subito questo centro di spiritismo !

 

Poi, un mercoledì sera, il guru propose, a chi lo desiderava, di procedere ad una grande « pulizia » dell’anima !

 

Dentro di me soffrivo molto, ma in quel momento non sapevo che ad opprimermi era il cumulo dei miei peccati. Credevo che la mia sofferenza interiore fosse causata dal mio karma accumulato nelle mie cosiddette vite precedenti, poiché credevo nella reincarnazione.

 

Credevo che il guru potesse liberarmi dalle mie vite passate, perció accettai la sua proposta ; mi sedetti vicino a lui e lui mi impose la sua mano, con i poteri che aveva ottenuti dal demonio, su due dei miei chakra : il chakra del cuore e il chakra del terzo occhio !

 

Poi, mi disse che mi aveva trasmesso la « luce ». Ma quando tornai a casa, incominciai a sentirmi male ! E, sfortunatamente, più tardi capii che in realtà si trattava della « luce » del nemico di Dio, e che ero vittima di una possessione diabolica, poichè da quel momento in poi sentii il suo spirito imprigionarmi e ne soffrii molto !

 

Gli spiriti maligni erano entrati in me a causa dei miei errori di percorso : cartomanzia, pendolo, astrologia, oroscopo, linee della mano, yoga, adorazione del Buddha, meditazione esoterica, apertura dei chakra, Qi Gong, ecc.

 

Poi alla riunione di spiritismo successiva vissi un’esperienza molto difficile : salì la « kundalini » !

 

La kundalini è una potente energia che risiede nell’osso sacro, alla base della schiena. Quando si sveglia, sale lungo la colonna vertebrale e agisce di centro in centro, fino al chakra coronale posto sopra la testa.

 

Durante questa esperienza, la potenza di questa energia mentre saliva fu così forte che mi diede la sensazione di sollevarmi in cielo ! Quel che non avevo ancora capito è che lo yoga e la kundalini sono un potere di Satana e che questo potere, che era entrato in me, mi dirigeva dall’interno. A quel punto della mia vita, non sapevo che la Chiesa cattolica considera lo yoga come facendo parte della New Age (Nuova Era). Lo capii quando trovai il rapporto cattolico : « Gesù Cristo portatore dell’acqua viva » sul sito del Vaticano. Poi, un prete carismatico mi disse che « yoga » significa « unione » e che l’obiettivo dello yoga è di unire il proprio sè transitorio (temporaneo) « JIVA » con l’infinito « BRAHMAN » : il concetto induista di Dio ! Capii che questo Dio era una sostanza spirituale impersonale e non un Dio personale come Gesù Cristo. Capendo ciò, presi coscienza del fatto che mentre stavo praticando lo yoga stavo adorando un altro dio al posto del Dio della Santa Trinità : Padre, Figlio e Spirito Santo ! Perciò, stavo disubbidendo al primo comandamento di Dio : « Non avrai altro Dio all’infuori di me » !

 

Decisi quindi di rinunciare a queste pratiche, anche perchè il mio malessere era sempre più crescente, al punto di trovarmi durante lunghi mesi entro la vita e la morte, a causa dell’apertura dei chakra, e se oggi sono in vita posso dire : « Grazie » a Gesù !

 

Ciò nonostante, la mia sete di conoscenza non era appagata e mi iscrissi all’Ordine della Rosa-Croce AMORC. Presto incominciai a ricevere dei piccoli fascicoli da studiare. Mi fermai al settimo grado del Tempio. Mi affiliai anche ad una loggia Rosicruciana nella quale ricevetti varie iniziazioni e fu soltanto più tardi, dopo essere stata liberata da Gesù, che mi resi conto quanto Satana mi aveva posseduta ad ogni iniziazione !

 

In questo Ordine studiai diverse cose, tra le quali : il corpo psichico, il viaggio astrale, l’aura umana, i chakra, i suoni vocali, i mantra, ecc.

 

Attraverso questi studi, cercavo di conoscere e di capire il dio del mio cuore che a quel tempo chiamavo : « Il Cosmo ». Ma non capivo niente di questo falso dio e di queste energie. Immaginate ! Che relazione di amore potevo mai avere con un tale dio ? Nessuna ! Nessun «cuore a cuore» di Amore intenso come posso viverlo adesso con Gesù di Amore nell’Eucaristia !

 

Durante le mie ricerche nella New Age, che non è certo di Dio, praticai : il magnetismo, la telepatia, il pendolo, ogni specie di magia, l’ipnosi, le respirazioni della New Age, la lettura dell’aura, ogni tipo di pratica di guarigione con le energie, i cristalli, la musica e i colori, le meditazioni con musiche della New Age, il Reiki, contro il quale i Vescovi Cattolici americani hanno puntato il dito, per mettere in guardia i cattolici di allontanarsene. E dopo tutto ciò, a questo punto incominciai a sperimentare nel mio corpo l’energia che Satana aveva deposto con il suo potere, ed incominciai a tremare.

 

Nell’Ordine della Rosa-Croce AMORC, incontrai un signore che viveva solo da diversi anni, perché sua moglie lo aveva lasciato per un’altro uomo. Dopo alcuni mesi, decidemmo di sposarci civilmente. Non potevamo sposarci nella Chiesa cattolica, perché aveva già ricevuto il sacramento del matrimonio.

 

A questo punto ricevetti una grande grazia ! Guardando un poster del Sacro Cuore di Gesù, sentii la Sua voce che mi diceva : « Le Mie sante piaghe ti salveranno » ! Le piaghe della Sua dolorosa Passione ! Poco tempo dopo, durante un pellegrinaggio a Medjugorje, accettai di ritornare alla Chiesa cattolica. Mi sentii e diventai piccolissima davanti al Santo Sacramento esposto, tanto era grande la mia miseria.

 

Quando tornai in Francia, Dio mi concesse una prima esperienza soprannaturale, nel corso della quale mi chiese di fare penitenza !

 

Mi fece vedere la mia anima rinchiusa nella bestia, che aveva una testa di leone, proprio come quella descritta nell’Apocalisse. Vidi i demoni che mi circondavano, pronti a portarmi via con loro nelle tenebre. Questi demoni erano legati ad ogni mio peccato.

 

Quando cominciai a guardare più profondamente la mia anima, mi vidi come una iena e scesi in fondo all’abisso, nel cratere di fuoco, bestemmiando e sentendo in me lo stesso odio che i dannati provano per Dio. Lo stato della mia anima era conseguente alle mie disobbedienze alla Legge di Dio, e Satana, nel suo furore, mi disse : « Ti ho condannata alle pene dell’inferno ». Non sapevo che Satana bruciava in inferno e voleva che tutti bruciassero con lui. Il suo odio era entrato in me. Vidi come Satana e gli angeli decaduti, insieme ai dannati, attaccano le anime al livello del cuore e del cervello per distruggerle. La cosa più terribile è che sentii la mia anima dire : « Satana ti amo ! ». Fu veramente una cosa orribile ! Ero diventata un demonio in putrefazione !

 

Sapete, io ero una donna di mondo, corteggiata e dominatrice : dicevo che ero una donna liberata, ma in realtà ero legata a Lucifero. La mia ribellione aveva cominciato ascoltando il rock, i Beatles, ACC ; gli spiriti di queste musiche erano entrati in me e dicevo a chiunque : « Peace and love » che significa :
« Pace e amore ». Adoperavo queste parole con alcuni miei amici hippies. La mia ribellione interiore mi condusse ad essere a favore dell’ omosessualità, del divorzio, del concubinato, dell’aborto. A quell’epoca non avevo ancora preso coscienza di essere una grande persecutrice del Cristo, ma sapete ero legata dall’abisso e non potevo reagire diversamente. Era la luce di Satana, che non è altro che tenebra, ad abitare in me.

 

Poi, ho sentito il nemico di Dio parlare alla Santa Vergine, che teme terribilmente. Diceva, parlando delle anime : « Le tengo tutte ! Le avrò tutte ! » ed ho anche sentito che tiene molti preti (perchè non fanno penitenza e non pregano più). Se il demonio riesce a dannare un prete con una donna, allora esulta, perché, nel frattempo, il prete non fa più il suo dovere che è di salvare le anime. Guai alle donne che sviano i preti dalla loro vocazione ! Sono già sotto la giustizia di Dio e i supplizi dell’inferno le attendono se non si pentono ! Se voi sapeste quante lacrime versa la Santa Vergine quando vede la bestia ingoiare sempre più anime ! Allora versa molte lacrime di sangue.

 

Satana condanna le anime che amano il mondo, i soldi, la carne, la New Age. Se sapeste l’odio che ha per ognuno di noi, per Dio e per i preti, è terribile ! Allora, Dio mi disse : « Onora i miei preti ». I preti sono la pupilla degli occhi di Gesù. Senza preti, nessuno potrebbe avere accesso al cielo : sono gli unici a darci i sacramenti, che ci aprono la Vita del Cristo in noi, e a darci il Suo perdono.

 

Dopo questi momenti di intenso orrore, Gesù mi riprese in Lui e mi fece risalire dall’abisso. Sentii la Sua potenza farmi uscire da questo stato di tenebre, nel quale tutto mi terrorizzava. Nella Sua grande bontà, Dio mi consolava e mi diceva con grande carità : « Sei Mia »,  « Pensa soltanto a Me »,  « Pensa soltanto ad Amarmi », « Ti guarirò », « Sei immersa nel Mio sangue », « Ti ho creata con le Mie mani », « Dammi molto Amore e non peccare più », « Non vendere più la tua anima al diavolo », « Sono il tuo solo maestro », « Sono il cammino, la verità e la Vita », « Non allontanarti più da Me », « Ascolta la Mia parola, osserva i Miei comandamenti, rispetta i Miei shabbat, cioè il giorno del Signore ».

 

Riguardo ai comandamenti, sapevo soltanto che ce n’erano 10, nient’altro ! Allora, andai a leggere la Bibbia e lì li scoprii. Dopo averne preso conoscenza, presi coscienza dello stato di grave peccato nel quale avevo vissuto fin dall’età di 15 anni, alcuni dei miei peccati essendo stati addirittura mortali ! Allora, Gesù mi disse : « Difendi la Mia Legge ». Ed è quel che io faccio dal 1996 e, per ben servirLo, lo Spirito Santo mi ha dato il carisma di Verità !

 

Poi, ritrovai colui che avrei dovuto sposare e gli spiegai che dovevamo vivere nella castità fino al matrimonio civile. Passarono alcuni mesi, poi andammo a sposarci al municipio e, due giorni dopo il matrimonio, lasciai la camera nuziale, perché Gesù era venuto a chiedermi di ritirarmi dicendomi : « Obbediscimi », « Chiedo riparazione », « Il tuo peccato Mi ha offeso », « Sottomettiti Figlia Mia » e mi fece vedere i demoni ai quali ero legata a causa del mio peccato di adulterio.

 

Immaginate la mia disperazione ! Mi era impossibile pensare di poter vivere senza un uomo. Avevo un esagerato bisogno di sentirmi protetta. Mi ero appena sposata per avere una famiglia con figli, ma proprio in quel momento Dio venne a dirmi che mi era proibito di procreare, perché non avevo ricevuto il sacramento del matrimonio.

 

La mattina dopo, cercai un prete per confessarmi e fui ricevuta con carità. Gli spiegai quel che Dio mi chiedeva. Il prete mi confermò che dovevamo vivere come fratello e sorella ed aggiunse che, a meno di vivere la castità, non avrei più potuto ricevere la comunione.

 

Poi, mi spiegò che il divorzio non mette fine al matrimonio in chiesa e che mio marito rimaneva sposato alla sua legittima sposa davanti a Dio fino a che la morte li separi, anche se si era rifatta una vita con un altro uomo. Quello che Dio ha unito che l’uomo non lo separi ! So benissimo che Dio chiederà spiegazioni a questa donna. Dio mi ha detto che piangeva sulle donne infedeli. Questa donna che ha lasciato suo marito si sentirà dire da Dio durante il suo giudizio particolare : « Donna cosa hai fatto di tuo marito ? ». Se avesse pregato Dio, li avrebbe riconciliati, ma il suo cuore era molto duro. Sapete, una donna che non perdona a suo marito o che lo lascia, scende con l’anima nell’abisso. Certo, se lo lascia perché la sua vita è in pericolo, questo è diverso. In questo caso, la  Chiesa permette la separazione di corpo, ma non il divorzio.

 

Fratelli e sorelle, chi siamo noi per non perdonare, mentre invece Dio ha perdonato ai suoi torturatori sulla croce ? Come volete essere riuniti in cielo insieme ai vostri nemici, se già sulla Terra non vi amate ? Sapete, Dio mi ha detto : « Se vuoi che Io ti perdoni, tu perdona agli altri », proprio come ci è stato insegnato nella preghiera del « Padre nostro ». In verità, sono stata liberata quando ho perdonato a tutti, quando ho fatto celebrare delle messe per i miei persecutori e quando ho pregato per quelli che mi avevano ferita.

 

Tornando a casa dopo aver lasciato il prete, cominciai a sentire molta angoscia, perché dovevo parlare con mio marito che, nel giro di poche ore, era diventato mio fratello. Era stato molto difficile per lui accettare questa situazione ; ma lo fece, capendo che si trattava della salvezza dell’anima sua.

 

Gli spiegai che avevo deciso di lasciare l’Ordine della Rosa-Croce AMORC, del quale pure lui faceva parte.

 

Ero profondamente convinta di aver sbagliato strada ed ho cominciato a strappare in piccoli pezzettini tutti i libri di autori rosicruciani, di numerologia, di studio delle linee della mano, di cartomanzia, di spiritismo di Allan Kardec e di Léon Denis, della New Age (tra i quali, tutti quelli di H. Blavatsky e di A. Bailey), e quelli delle scienze occulte. Me ne liberai perché avevo capito che finché questi libri sarebbero rimasti in casa mia, pure i demoni avrebbero continuato ad abitarci ! Quando la Santa Vergine è stata poi intronizzata in casa mia, la calma è tornata. Ho sostituito tutti i miei vecchi libri con la Bibbia, il Catechismo della Chiesa Cattolica, la vita dei santi, le rivelazioni delle anime del purgatorio ai santi della Chiesa Cattolica e mi sono sentita molto commossa.

 

Poiché soffrivo molto interiormente, a causa dei miei numerosi peccati, cominciai, ispirata dallo Spirito Santo, a far celebrare numerose messe per la mia anima, per ritrovare la pace. Durante la celebrazione di queste messe, lo Spirito Santo faceva risalire nella mia coscienza tutti i peccati che avevo commesso fin dalla mia infanzia e quando decisi di andare da un prete, il demonio infuriato mi disse : « Va in inferno ! ». Allora corsi subito in chiesa e il demonio mi inseguí dicendomi : « Sei perdonata ! Sei perdonata ! ». Ma sapevo benissimo che se mi fossi confessata direttamente a Dio, senza passare da un prete, non avrei mai potuto entrare in cielo, e che se non fossi entrata nel confessionale non sarei stata slegata dai miei peccati, poiché solo la chiesa ha questo potere. Allora ho tenuto duro ! Il demonio mi lasciò ed il prete mi ricevette con molta carità, anche se un po’ sorpreso, vedendo i numerosi fogli che tenevo in mano, sui quali avevo scritto tutti i miei peccati : li avevo scritti tutti per non dimenticarli !

 

Allora cominciai a citare i miei peccati senza guardare il prete negli occhi, perché mi vergognavo molto. Non sapevo ancora che Gesù era presente nel prete per prendermi nelle Sue braccia e lavarmi nel Suo prezioso sangue. Allora immersi la mia testa nei miei fogli e lessi quel che avevo scritto.

 

Confessai tutto quello che vi ho citato prima (matrimonio civile, concubinato, alcool, droga, tabacco, esoterismo, credenza nella reincarnazione, New Age, …) ed aggiunsi, abbassando la voce perché mi vergognavo : ho commesso molti peccati della carne, ho preso la pillola, mi sono vestita con minigonne ed ho fatto peccare gli uomini con lo sguardo, ho pronunciato parole ed ho avuto pensieri impuri e senza carità, non sono andata alla messa la domenica, ho condotto un’amica a fare un aborto in una clinica, ho peccato molto di gola, non ho pregato, non ho condiviso con i poveri, ho avuto molti idoli nel mondo della musica e degli artisti, ho visto dei film pornografici, dei film d’orrore, ho letto dei brutti libri, ed aggiunsi anche tutti i peccati capitali che avevo commesso come : l’orgoglio, l’avarizia, l’invidia, l’ira, la lussuria, la gola, l’accidia.

 

Il prete mi ascoltò con pazienza e carità e da allora mi confesso almeno una volta al mese.

 

Poi, andai a fare la mia penitenza davanti al tabernacolo e lì Gesù mi disse, con tutto il Suo Amore di Padre : « I tuoi peccati sono cancellati ». Che grazia ! Si, cari fratelli e sorelle, i miei peccati, Gesù li ha cancellati. Le mie miserie le ha consumate. La mia debolezza la sostiene finché rimango molto povera interiormente.

 

Dopo aver ricevuto numerosi sacramenti della riconciliazione, ho incontrato diversi preti che hanno pregato per spezzare ogni legame con i miei studi esoterici. Ho anche ricevuto più volte il sacramento dell’Unzione dei malati perché il mio stato era molto critico, a causa dell’apertura dei chakra e dell’agire di Satana che mi aveva distrutta interiormente.

 

I diversi sacramenti mi hanno aiutata a guarire e mi sentivo talmente attratta da Gesú che passavo i miei pomeriggi vicino al tabernacolo in una chiesa. Da questo momento, incominciai a fare il cammino della croce tutti i giorni per liberare le anime del purgatorio. Dio mi chiese di continuare questa opera di misericordia e mi spiegò che il purgatorio è la Sua misericordia e l’inferno la Sua giustizia e ho capito che molte anime si erano perse. Allora chiesi a Dio : « Ma siete voi, Signore, che avete condannato le anime che sono in inferno ? » e mi rispose : « Le anime si sono condannate loro stesse ». Come lo disse l’apostolo Giacomo nella sua epistola : « È il nostro peccato che ci tenta, non Dio ! ». Dio non condanna nessuno : lascia l’anima libera di amarLo o di amare Satana ! Dio è Amore !

 

Allora ho deciso di consacrare la mia vita a pregare per la salvezza di tutte le anime. Gesù mi ha incoraggiata. Mi ha detto un giorno alle 15h : « Implora la Mia pietà sulle anime. Pregami per i meriti della Mia Passione ». E poichè soffrivo sapendo che molti dei miei amici erano lontani dalla chiesa, Gesù mi disse : « Non cessare mai di pregarmi per loro » e vi assicuro che non ho mai cessato, perché li amo e perché conosco le sofferenze delle anime in inferno per averle vissute un breve momento io stessa.

 

Durante due anni, ho passato tutti i miei pomeriggi vicino a Cristo e tornando à casa di sera ritrovavo il signore con il quale vivevo fraternamente.

 

Poi, un giorno ascoltando una cassetta sulla vita di San Francesco d’Assisi, mi sentii molto commossa dalla sua estrema povertà.

 

Con l’aiuto del mio primo padre spirituale, un padre domenicano, decisi di lasciare la casa e di divorziare, poiché il mio matrimonio non era valido davanti a Dio. Per poter continuare il mio cammino con la Chiesa Cattolica, entrai nell’Ordine delle Clarisse, dove ho vissuto reclusa insieme alle suore. Questo fu un tempo di grazia. Poi, dopo 15 mesi, uscii dal monastero per testimoniare della Sua misericordia.

 

Gesù, con grande carità, mia aveva chiesto di offrirgLi la mia vita e, dinanzi a tanto amore, avevo accettato, perché il cielo mi aveva chiesto di non rifiutare niente a Dio.

 

Per avere un tetto sono tornata dai miei genitori ed ho incominciato a lavorare con diversi editori e a registrare delle conferenze che ho tenuto sullo Spirito Santo, sulle anime del purgatorio, sui pericoli della New Age, sull’Eucaristia, sui messaggi di Gesù Misericordioso a Santa Faustina. Conoscete di certo le parole di Gesù misericordioso :

 

« Porgo agli uomini il vaso con cui devono venir ad attingere le grazie alla Sorgente della Misericordia. Questo vaso è l’immagine con l’iscrizione : Gesù, confido in Te » (PJ 327).

 

« Attraverso questa immagine concederò molte grazie  alle anime; perciò ogni anima deve poter accedere ad essa » (PJ 570).

 

« Prometto che l’anima che venererà questa immagine non perirà ».

 

« Prometto pure già su questa terra la vittoria sui nemici, ma soprattutto nell’ora della morte ».

 

« Io stesso, la difenderò, come Mia propria gloria » (PJ 47).

 

« Questi due raggi significano il Sangue e l’Acqua : il raggio chiaro significa l’acqua che giustifica le anime ; il raggio rosso significa il Sangue che è la vita delle anime. Entrambi i raggi uscirono dall’intimo della Mia Misericordia, quando agonizzando sulla croce il Mio Cuore venne aperto con la lancia. (…) Beato colui che vivrà all’ombra di questi raggi, poiché non lo colpirà la giusta mano di Dio » (PJ 299).

 

Personalmente, cerco di recitare tutti i giorni alle tre del pomeriggio la coroncina alla Divina Misericordia, perché Gesù ha promesso : « Anche se si trattasse del peccatore più incallito, se recita la Coroncina della Divina Misericordia una sola volta, otterrà la grazia della Mia infinita Misericordia. (PJ 687) ».

 

Ha anche detto : « Per la recita di questa coroncina Mi piace concedere alle anime tutto ciò che mi chiederanno (PJ 1541) se ciò è conforme alla Mia volontà ». (PJ 1731)

 

Nel corso di una conferenza sulla Divina Misericordia, incontrai un uomo che non si era mai sposato. Rapidamente, ci siamo fidanzati e abbiamo  rispettato la castità. Ma dopo due mesi, prima del matrimonio, ci siamo lasciati, perché non era fatto per me. Dio mi aveva detto già due volte prima : « Ti voglio corpo ed anima », ma sapete, gli ho molto resistito prima di abbandonarmi alla Sua Divina volontà !

 

Ed ecco che Dio mi fece vivere un’altra esperienza mistica !

 

La mia anima si trovò in un luogo deserto. Stavo sopra una specie di piattaforma e da lì vidi un sentiero. Mi inoltrai su questo sentiero ed arrivai davanti ad un mare di fuoco nel quale si trovavano delle anime dannate. In questo mare di fuoco, vidi un buco, con un fuoco che crepitava all’interno e molte fiamme. Mentre guardavo le anime dannate le sentii molto minacciose e furiose contro di me. Mi dissero : « Ti odiamo ! ». Il loro odio mi bruciava e il loro disprezzo mi feriva il cuore.

 

Alla sua morte, il guru che mi aveva aperto i chakra è sceso in questo luogo di tenebre. La sua anima si è persa eternamente perché ha rifiutato Gesù. Ha liberamente voluto rimanere rinchiusa nel suo orgoglio e non ha voluto rimpiangere i suoi errori. Allora Dio lo ha abbandonato a se stesso. Dio fugge le anime orgogliose. Mi ha detto che ama le anime piccole e umili !

 

Dio mi fece vedere che questo guru, che è diventato un’anima maledetta da Dio per averLo molto offeso senza pentirsene, agiva nella mia anima per tentarmi ad ogni secondo. Lo sento piangere quando non riesce a farmi soccombere. Fa tutto per dannarmi. Ma non ce l’ho con lui, perché questo è il lavoro di tutte le anime dannate. Non vogliono sapere niente di noi e neanche di Dio. Non cambierebbero ne pene ne dolore per andare in cielo ! La loro missione è l’odio, la distruzione, la mancanza di amore. È un tormento che non finirà mai. È un fuoco che divora nel loro intimo. Sono maledette da Dio perché non hanno voluto amarLo. Cercano di attirare più anime che possono in questo luogo, dove odio e distruzione sono sempre presenti ! Lì, c’è soltanto amarezza e la loro missione è di distruggere le anime.

 

Sapete, se Dio ha lasciato una scheggia nella mia carne, come la lasciò a San Paolo, è proprio perché io lotti e diventi santa. La Sua grazia mi basta !

 

Tra queste tenebre riconobbi alcune anime che avevo avvertite sulla Terra, ma che purtroppo non si erano pentite. Quando erano vive, alcune mi prendevano in giro per quello che dicevo loro. Allora Dio, in tono molto severo, mi disse : « Non occuparti più di loro » e capii quanto avrebbero dovuto affrontare la giustizia di Dio, al momento del loro giudizio. Ed è proprio quanto avvenne !

 

Sopra di me vidi il purgatorio, le fiamme erano molto alte. Le anime che si trovano in questo stato di purificazione sono unite in tutto e per tutto alla volontà Divina. La loro maggiore sofferenza è di non poter essere ancora in grado di vedere Dio faccia a faccia. Lo hanno visto durante il giudizio particolare, in una luce che non è ancora quella del cielo, e ne hanno conservato una grande nostalgia per Dio, ma non possono apparire davanti a Lui con le loro macchie. Perciò si purificano, riparano quello che non hanno potuto riparare sulla Terra, e molte di loro imparano ad amare.

 

Allora pregai per loro, e loro pregarono per me, per la miserabile che sono, ed insieme, nella  comunione dei santi, ci siamo aiutate ad avere più luce per avvicinarci a Dio senza timore e senza macchie. Gesù mi disse : « Voglio che tu ti avvicini a Me » poi aggiunse : « Continua la tua opera di misericordia (pregando per loro) ». Le anime del purgatorio sono diventate le mie sorelle beneamate, ma non parlo con loro perché Dio non lo permette. Le prego semplicemente per che mi aiutino nella mia missione di evangelizzazione.

 

Dopo di questo, vidi diversi gradini bianchi, sui quali sono rapidamente salita. Quando mi sono trovata in cima a questa grande scala bianca, vidi un uomo vestito di rosso aprirmi la porta e poi ritirarsi. Sono immediatamente entrata in un oceano di pace dove ho sentito intensamente la presenza di Dio Padre. Era la Fonte. Era un essere Divino benevolo, riempito di Amore e di pace. La Sua presenza inondava questo oceano di pace. Dio Padre è molto dolce e amorevole, pieno di Amore e di pace. Mi disse : « Sono un Padre pieno di Amore per i miei figli ».

 

Fino a quel momento mi ero immaginata che Dio era un Padre da temere come un « babau ». E lì invece presi coscienza della grande santità, del grande Amore e della grande Misericordia e Giustizia di Dio, e capii che la Misericordia è il Suo più grande attributo. Mi disse : « prima di tutto Dio è Padre ». Perciò da quel momento ho incominciato a chiamarLo : « Padre dell’Amore », « Mio Caro Papà » e mi sono buttata tra le Sue braccia piene di Amore. Poi, ho incominciato a seguire la via dell’infanzia spirituale. Dio pensa soltanto a guarirci e a curare le nostre piaghe. Dio è Amore, come l’apostolo San Giovanni ce lo ha insegnato.

 

Poi vidi Gesù in cielo circondato da une bella luce dorata. Era molto bello. Il mio animo sentiva una grande pace e un grande desiderio di avvicinarmi a Lui. Avrei voluto restare vicino al Figlio di Dio, talmente mi sentivo bene. Gesù mi chiese di piangere con Lui per i poveri peccatori. Mi disse con molta compassione : « Piangi Figlia Mia per la salvezza delle anime ».

 

Durante questa esperienza spirituale, portavo in me tutti i peccati che non avevo ancora confessato e questo mi fece molto soffrire. Per rimediare a questo, d’ora in poi mi confesso spesso, per non avere più ad affrontarli al giudizio particolare della mia anima, all’ora della mia morte.

 

Dio mi fece vedere il mio animo alla Sua luce e mi fece capire quanto avevo rifiutato la Sua misericordia prima di tornare a Lui. Capii quanto il mio cuore era stato duro e Dio mi disse : « Non mi è possibile entrare in un cuore duro e orgoglioso ». Mi fece vedere tutti i miei pensieri che non erano conformi al Suo Amore, tutte le mie complicità con il male, tutti i miei brutti sentimenti, le mie critiche e i miei giudizi sugli altri e mi disse : « Guardati dal giudicare chiunque. Non accusare gli altri ». Sapete, accusavo tutti. Poi, mi disse : « Non giudicare ». Vi assicuro che ero esperta in materia. Erano le ferite della vita che mi avevano resa amara verso i miei fratelli e le mie sorelle e Dio mi fece vedere che non ero meglio di Giuda ! Allora mi disse :  « Bisogna amare » ed è soltanto dopo 16 anni di sofferenze e di continue persecuzioni che Gesù a trasformato il mio animo demoniaco in un apostolo per la Sua gloria e mi ha chiesto di imitarLo e di fare come San Paolo viaggiando come lui.

 

A volte mi è successo di aver paura durante alcune persecuzioni. Ma Dio mi ha detto : « Guardati dall’aver paura ! ». Ed ora, ogni volta che viaggio, lo Spirito Santo prende tutte le mie paure e tutte le mie angosce, cosicché sento soltanto pace, la Pace di Cristo !

 

Quando Dio mi rivelò il mio animo alla Sua luce, vidi e rivissi tutto il male che avevo fatto al mio prossimo e ne soffrii molto.

 

Allora gridai verso Dio e gli dissi : « Gesù, abbi pietà di me ! Abbi pietà della grande peccatrice che sono ! » e Gesù mi rispose : « Mi colmi di Gioia ». Poi, gli dissi : « Gesù, tutte le persone che ho fatto cadere nella mia vita, da ora in poi, pregherò per loro e farò celebrare delle messe ! ». E da quel momento, come per Zaccheo, la salvezza entrò nella mia anima!

 

Ho dato a Gesù, che è Amore, tutte le mie cattive scelte e tutte le loro conseguenze, e Lui è venuto a riparare i miei errori di percorso con le Sue Grazie e il Suo Amore che mi hanno nutrita interiormente. Dio è Amore con la A maiuscola! Sapete, l’amore umano è soltanto un debole riflesso dell’amore del Cristo. E ho ancora gridato verso di Lui dicendo : « Guariscimi Gesù ! Guariscimi Padre dell’Amore ! ».

 

E pensare che dicevo a Gesù che non mi Amava abbastanza ! Subito mi rispose : « Neanche ti immagini a quale punto ti Amo ! Ti chiamo alla Santità, ti chiamo ad Amarmi ! Medita la Mia Passione ! ». E lì, ho finalmente capito tutto il Suo Amore. Leggendo gli scritti di Santa Brigida sono venuta a sapere che Gesù aveva subito 5’480 colpi durante la Sua dolorosa Passione ! Quanto Amore di Dio, per salvare la Sua creatura !

 

É la santissima Vergine Maria che mi ha molto aiutata ad avvicinarmi a Dio.  Una delle prime volte che mi parlò, mi disse : « Mio figlio è morto a causa dei tuoi peccati ». Poi mi disse : « Non ami abbastanza la croce ». Allora mi insegnó ad accettare il martirio, il silenzio, l’abbandono, mi ha formata per la mia vita spirituale e la ringrazio anche per avermi liberata da tutti i demoni, che mi opprimevano, pregando il rosario.

 

Ho fatto un patto di alleanza con lei nel corso di una messa ed è per questo che porto un anello al dito. In aggiunta della mia consacrazione al Cuore Immacolato di Maria, ho voluto liberamente indossare il scapolare del Monte Carmelo, grazie al quale la santa Vergine Maria mi ha protetta da molti pericoli.

 

Io che nell’esoterismo avevo conosciuto un Dio « cosmico », un Dio « energia », posso testimoniare che è nella Chiesa Cattolica che ho incontrato un Dio di tenerezza con un cuore che fonde di Amore per ciascuno di noi. Io che credevo che la chiesa era una vecchia istituzione con dei dogmi rigorosi, mi sono accorta che la Chiesa è Santa, che è Amore con la A maiuscola e che senza di essa e senza i preti non potevo entrare in cielo. Allora la Chiesa Cattolica è diventata come una madre benevola per me ed ho capito tutto l’Amore di Gesù che la fondata su San Pietro, il primo papa. Quando ho guardato papa Francesco ho visto in lui tutto l’Amore di Cristo per i Suoi figli. Ho visto in lui l’Amore di un Padre e mi sono messa ad amare molto la Chiesa e a pregare per essa e per i suoi consacrati.

 

Più volte Gesù di Amore mi ha fatto conoscere la profondità del Suo cuore nel quale sono stata trasportata per riposarmi nella Sua squisita tenerezza e la Sua ineguagliabile dolcezza.

 

Per ringraziare Gesú della Sua bontà recito il Rosario tutti i giorni perché mi ha promesso che mi salverà con la preghiera del Rosario. Aggiungo anche la Corona di San Michele Arcangelo ai 9 Cuori di angeli, e termino la mia giornata di preghiere recitando diverse volte questa piccola preghiera molto feconda che è un atto di amore : « Gesù, Maria, vi Amo, salvate le anime ». Dio ha promesso a Suor Consolata Betrone, religiosa cappuccina, la cui causa di beatificazione è stata aperta nel 1995, che ogni volta che viene recitato con il cuore : « GESÙ, MARIA, VI AMO, SALVATE LE ANIME » un’anima è salvata per l’eternità !

 

Sapete, ho detto a Gesù : « Ti do il mio « Si » perché vorrei tanto che tutte le anime conoscano il Tuo Cuore che arde di Amore. Ti do tutte le mie scelte sbagliate e le loro conseguenze affinché Tu, l’Amore, le bruci nel Tuo Fuoco di tenerezza e nelle fiamme della Tua misericordia ».

 

La dolcezza del Cuore di Gesù, l’ho sperimentata ricevendo la comunione con il corpo di Cristo.

 

Da quando conosco l’importanza della Santa Messa, ci partecipo ogni giorno ed ho molto rispetto per i ministri di Dio ai quali questo grande potere è stato dato durante il Sacramento dell’Ordine… Dio mi ha chiesto di onorare i Suoi preti ! Le loro mani sono purificate nella Luce di Dio prima che la transustanziazione si produca.

 

« Gesù, il Figlio di Dio, è realmente presente nella Santa Ostia e capiremo questo miracolo soltanto in cielo… ».

 

« L’Eucaristia è il mezzo più rapido per venire a Gesù… ».

 

« Nessuno in cielo è stato più vicino di Gesù di noi quando lo riceviamo in noi stessi ».

 

« Fratelli e sorelle abbiamo il cielo davanti a noi, tutto il cielo è contenuto in questo piccolo pezzetto di pane… ».

 

« … Chi si nutre del Corpo e del Sangue di Cristo si nutre della pienezza dell’Essere Supremo e diventa un riflesso di Lui stesso ».

 

«La bellezza di una tale anima incanta gli angeli del cielo che si meravigliano dell’Onnipotenza dell’Altissimo e del Suo Amore per le anime… ».

 

« … L’anima che riceve Gesù in se stessa irradia il Suo Amore e la Sua Luce ».

 

« … L’Eucaristia è Magnificenza Suprema, Grazia delle grazie, Dono dei doni del Cielo ».

 

Possiamo contemplare anche queste parole del Santo Curato d’Ars che spiegano :

 

« L’anima che riceve la comunione regolarmente con il corpo di Cristo, quando entra in cielo, Dio Padre non può non accoglierla perché vede in lei il viso di Suo Figlio ».

 

« Profittiamo di queste grazie che il Padre ci concede, sono la nostra aureola di Santità… ».

 

« Gesù desidera riempire i nostri cuori assettati di Felicità… di Gioia… di Pace… Si diletta nelle anime innamorate dell’Amore… Gesù è di queste anime. Sono Sue nel momento dell’Adorazione… Nell’Eucaristia le anime sono di Gesù e lo resteranno… ».

 

«… Gesù è l’Intero che si offre al mondo. Si dona pienamente per che noi Lo riceviamo pienamente… RicevendoLo in noi, riceviamo il Sacro, il Figlio di Dio morto e risuscitato».

 

Come lo disse San Francesco di Assisi : « Nulla di voi tenete per voi, affinché vi accolga tutti Colui che a voi si dà tutto ».

 

Desideriamo spesso Gesù, l’Eucaristia è une dono meraviglioso del Cielo, Gesù nella Comunione è cibo dell’anima. Cresciamo in perfezione perché Gesù è la perfezione. Il Cristo vuole che noi diventiamo un’icona vivente di Lui, ed è quel che si produce in un’anima assidua ; nessuna creature sulla Terra è stata mai così vicina di Dio come nella Santa Eucaristia.

 

Quando riceviamo la Santa Eucaristia, il nostro corpo e la nostra anima ricevono una immensa grazia che poco a poco divinizza la nostra natura umana. In un tale momento diventiamo perfetti, perché Dio è in noi e noi siamo in Lui.

 

Dopo ogni Eucaristia, preghiamo affinché i suoi effetti si moltiplichino e si prolunghino in noi eternamente. In questo modo, Dio potrà stabilire più rapidamente la Sua dimora permanente nel nostro cuore.

 

Amo talmente Gesù di Amore che, per fargli piacere, e a causa della Sua grande Santità, Lo ricevo in ginocchio e nella bocca. Per non offendere il corpo e il sangue del Signore, confesso sempre i miei peccati prima di prendere la Comunione, perché se ricevo la Comunione mentre ho qualche grave peccato sulla coscienza, allora profano l’Eucaristia e la mia anima, anziché ricevere benedizioni, sprofonda nell’abisso. Perciò, spesso prima di ricevere la Comunione, mi confesso per rimanere in stato di grazia !

 

Lo stato di grazia conduce alla santità e i sacramenti ricevuti frequentemente e regolarmente sono un mezzo sicuro per arrivarci più rapidamente, senza tuttavia trascurare di mettere in pratica le Sante Scritture.

 

Ecco, cari fratelli e sorelle, la testimonianza di una povera anima, molto debole, molto miserabile, che Dio ha consacrata per servirLo, glorificarLo e onorarLo e non per servirmi e glorificarmi me stessa.

 

Non ho mai studiato la teologia, ma lo Spirito di Dio mi ha istruita e mi ha detto : « Sveglia i tuoi fratelli e le tue sorelle ».

 

Allora testimonio da diversi anni in vari paesi ed isole dove sono invitata, con l’aiuto del mio angelo custode.

 

Da quando so cos’è l’inferno e le sue torture e da quando l’ho sperimentato nella mia anima, desidero la salvezza di tutte le anime, senza eccezione, le buone come le cattive per le quali faccio celebrare delle messe, prego e digiuno. Dio mi ha chiesto di fare molti sacrifici per i miei fratelli e le mie sorelle di Amore e di piangere per la loro salvezza.

 

Quando mi presenterò davanti a Dio per il giudizio particolare della mia anima, dovrò rispondere della conversione delle anime che ho incontrato nel corso della mia evangelizzazione nel mondo.

 

Queste anime, Dio Padre le ha chiamate, in ogni Paese, a venire ascoltare la mia testimonianza e se siete lí oggi è perché un giorno saremo riuniti in cielo.

 

Cari fratelli e sorelle, comparirete tutti davanti a Dio, all’ora della vostra morte, per il vostro giudizio particolare. Per questo spero che la mia testimonianza vi aiuterà ad avere più luce.

 

La misericordia di Dio può cambiare tutti i cuori. Sapete, il mio cuore era malato e Dio l’ha guarito e gli ho detto : « Signore Gesù, Mio Salvatore e mio Dio, voglio fare il mio purgatorio sulla Terra affinchè alla mia morte Tu mi porti via lontano nel Tuo Sacro Cuore ».

 

Perciò rimaniamo fiduciosi e diciamo a Gesù : «  Gesù, ho fiducia in Te ». Se Dio ha guarito la più grande peccatrice del mondo che sono, allora chiunque può essere salvato. Nessun peccato esaurirà la grande misericordia di Dio e più ci si attinge e più aumenta. Più il peccatore è grande e più ha diritto alla misericordia di Dio !

 

Cari fratelli e sorelle, ho scritto cinque libretti sulla mia conversione che sono stati approvati dalla Chiesa cattolica (con imprimatur e nihil obstat). Potete leggerli sul mio sito.

 

Ecco, cari amici, la testimonianza di un’anima miserabile che sa di essere amata da Dio e che si è scoperta sposa di Cristo offrendoGli il dono totale della sua vita. Percorro il mondo per la più grande gloria di Gesù perché me lo ha chiesto ! Ed anche se non ho voglia di viaggiare lo faccio per Amore per Lui che mi ha offerto la Sua vita per me e che mi ha invitata ad imitarLo e a percorrere il mondo come lo fece San Paolo.

 

Sapete perché il Cristo mi ha scelta per testimoniare della Sua Misericordia ? Perché sulla Terra non ha trovato anima più miserabile e più grande peccatrice di me. Ero ipocrita, bugiarda, invidiosa, … Ma il Cristo mi ha chiesto di fare il giro del mondo per la salvezza delle anime !

 

Per questo mi ha guarita : per glorificarLo e mi ha chiesto di farLo Amare, io una così grande ferita dalla vita !

 

Cari fratelli e sorelle, vi Amo come Gesù vi Ama… Alla follia e ho bisogno del vostro Amore. Aiutate Gesù perchè soffre molto e piange per il mondo.

 

Lodato sia Gesù Cristo e il Cuore Immacolato di Maria.

 

Alleluia ! Alleluia !